È ELETTRIZZANTE! <b>ELECTRIC SUPERBIKE TWENTE</b>

È ELETTRIZZANTE! ELECTRIC SUPERBIKE TWENTE

A volte, i progetti più belli sono proprio davanti a casa tua, come l’Electric Superbike Twente. Un team di studenti alimentato da un’urgenza a contribuire a modi sostenibili di mobilità ha creato qualcosa di molto speciale.
09-30-2019
Corporate

Product images

About this page

NON SOLO SOSTENIBILE

Le ragazze e i ragazzi del progetto EST (Electric Superbike Twente) hanno qualcosa da provare: la mobilità elettrica non solo è sostenibile ma è anche molto divertente. E se dici “divertimento” e “moto” nella stessa frase, ci sono possibilità che arriverai all’argomento delle gare molto presto.

Dopo aver collaborato in precedenza con il progetto Storm, dove un team di studenti dell’Università di Eindhoven ha creato una moto che ha fatto il giro del mondo, siamo finiti un po’ più a nord nei Paesi Bassi, con un altro progetto unico sulla mobilità elettrica, questa volta un progetto che coinvolge un po’ più di velocità.

Product images

Electric Superbike Twente - 1
Electric Superbike Twente - 4
Electric Superbike Twente - 2
Electric Superbike Twente - 3

About this page

COME È INIZIATO TUTTO

Sviluppato in un luogo chiamato "The Future Factory", il progetto Electric Superbike Twente è aperto a spianare la strada per le corse motociclistiche in un futuro forse senza benzina. Con la mobilità elettrica che sta diventando sempre più un argomento caldo tra coloro che cercano modi di trasporto sostenibili, gli studenti dell’Università di Twente e della Saxion University of Applied Sciences hanno unito le forze non solo per cercare efficienza nella mobilità elettrica, ma anche i modi per sbloccare le prestazioni necessarie per andare a gareggiare.

Il 25 maggio 2018 hanno svelato di fronte a una folla di oltre 500 persone la loro prima supermoto elettrica, la “Liion GP”. E svelando il loro mezzo, è diventato chiaro che le loro ambizioni puntavano alto: correre nella MotoE con l’obiettivo del podio. E ci sono già riusciti nel Campionato Europeo nel loro primo anno, conquistando il titolo.

Product images

Electric Superbike Twente - 5

About this page

PUNTA AL CIELO

Sono ancora gli inizi per le gare dei mezzi elettrici, e al momento questa è etichettata per lo più come una classe di supporto.

Detto ciò, questo non ostacola le ambizioni dell’EST, poiché i loro obiettivi futuri diventano chiari quando si parla con il team manager, Julian Hamar de la Brethoniere:

“Il nostro obiettivo è di sviluppare una moto da gara elettrica che nei prossimi cinque anni possa competere con una moto di MotoGP in termini prestazionali. Perché questo accada, dobbiamo progredire rapidamente ogni anno. Ecco perché la moto di quest’anno è un grande passo per quanto riguarda le prestazioni

Utilizziamo un motore più potente rispetto a quello dello scorso anno, per il quale abbiamo cambiato da celle a ioni di litio a celle polimeriche. Con questo pacco batteria possiamo fornire più corrente al motore più potente, il che significa che possiamo fare un uso ottimale delle sua capacità”.

Highlights

Electric Superbike Twente - 6

About this page

LA VIA DEL FUTURO

Quando si punta a qualcosa che non è compreso dagli altri, usare la citazione di Howard Hughes, “la via del futuro” probabilmente lo spiega meglio.

Sebbene oggigiorno la maggioranza dei mezzi di locomozione si muovano grazie a un motore a combustione interna, Electric Superbike Twente guarda al futuro a modo suo. De la Brethoniere continua:

Sebbene oggigiorno la maggioranza dei mezzi di locomozione si muovano grazie a un motore a combustione interna, Electric Superbike Twente guarda al futuro a modo suo. De la Brethoniere continua: “Guardando alla mobilità elettrica in generale, si vede come stia diventando popolare per le masse e si stia sviluppando rapidamente. Ci sono costruttori che possono già offrire prodotti conformi alle esigenze degli utenti, in particolar modo i costruttori di automobili, ma la ricarica richiede ancora tempo rispetto ai veicoli alimentati a combustibili fossili.

Ecco perché c’è enfasi nelle soluzioni di ricarica rapida, o addirittura in sistemi di batterie modulari che permettano di continuare il viaggio. Al momento, i veicoli elettrici sono adatti per l’uso all’interno dei centri urbani, ma per i viaggi sulla lunga distanza o per il trasporto pesante, è ancora necessario molto sviluppo se si vuole surclassare le tecnologie esistenti”.

Product images

Electric Superbike Twente - 7

About this page

IL FUTURO È ORA

E quando gli chiediamo del futuro nel breve termine per quanto riguarda i loro sforzi nelle competizioni, ha anche qui una visione chiara:

“Al momento, le moto che costruiamo sono sviluppate per competere nella Open Electric Superbike Competition.

In questa classe, ci battiamo con altre moto elettriche e il nostro obiettivo è di vincere questa competizione per questa stagione”.

A partire da quest’anno, c’è anche la MotoE come classe di supporto all’interno del paddock della MotoGP, dove il motociclista Randy de Puniet, da lungo tempo con REV’IT!, è uno dei piloti.

Product images

Electric Superbike Twente - 8

About this page

FUTURO PRONTO ALLE GARE

“Per ora”, dice de la Brethoniere, “è un campionato monomarca, ma se la competizione si apre anche ad altri marchi, noi stessi siamo pronti a comparire al top del motociclismo elettrico. Al TT dell’isola di Man quest’opzione sarebbe già presente, ma la nostra moto non è stata sviluppata per questo tipo di gare.

Stiamo investigando se potremmo adattarla per il TT, ma questo avverrà solo se possiamo essere competitivi. Prima di tutto, inizieremo ai Gamma Racing Days per il primo round dell’Open Electric Superbike Competition, di fronte al nostro pubblico di casa con circa 100.000 persone ad Assen.”

Scopri di più riguardo a Electric Superbike Twente qui.

Foto: Jesse Kraal & Sebastiaan Bors

Highlights

Electric Superbike Twente - 9