<b>MOTOGP THAILANDIA</b> IN MENTE

MOTOGP THAILANDIA IN MENTE

La MotoGP arriva in Thailandia con gran puntualità, visto che i nostri piloti hanno un conto in sospeso dopo Aragona.
10-02-2019
Sport

Riguardo il
Chang International Circuit

Costruito nel 2014, il Chang International Circuit ha offerto uno sfondo magnifico ai fan thailandesi del motorsport per godersi le corse motociclistiche di livello mondiale, con il paddock della World SBK che ha iniziato con la sua prima apparizione lì nel 2015.

Il circus della MotoGP è arrivato nel 2018, offrendo gare serrate sul circuito di 4,5 chilometri davanti a una folla di 100.000 fan. Con un layout che può essere diviso da una sezione tecnica e stretta a una sezione veloce di rettilinei che si susseguono, il tracciato equilibra la necessità di un certo stile di guida o moto tra i partecipanti, livellando le chance.

Chang International Circuit
MotoGP Logo

Intro text


Con le gare più recenti in netto contrasto con la stagione di pausa pre-estiva di Danilo, i flyaways arrivano come un gradito cambio di scenario. Dopo essere stato tra i pionieri durante i test pre-stagionali 2018 a Buriram, e sintonizzandosi bene con la pista in generale, Danilo sembra voler tornare in testa. Nonostante non sia del tutto contento della sua recente sequela di gare, Danilo rimane l’unico pilota a terminare ogni gara durante il 2019. E sappiamo tutti che per arrivare al primo posto…

DANILOPETRUCCI

DUCATI FACTORY TEAM

RISULTATO AD ARAGONA: P12
POSIZIONE IN CAMPIONATO: P4


About this page

“Quella ad Aragona è stata per me una gara piuttosto difficile. Ho tentato di combattere per un po’ per ottenere la nona posizione, perché sapevo già di non avere il ritmo del gruppo di testa; verso la fine della gara, ho però subito un calo prestazionale della gomma posteriore e ho perso alcune posizioni, terminando dodicesimo.

Alla fine, la gomma posteriore di mescola dura forse non era la scelta migliore e non potevo fare molto di più per limitare i danni. Prima di partire per la Thailandia, abbiamo fatto una breve pausa e abbiamo indagato su ciò che manca, in modo da poter tornare ad essere veloci come lo eravamo nella prima metà della stagione”.

Petrucci at Aragon 1
Petrucci at Aragon 2
Petrucci at Aragon 3
Petrucci at Aragon 4
Petrucci at Aragon 5
MotoGP Logo

Intro text

Si vince e si perde: questo è decisamente il caso con la gara della Moto2 al Motorland Aragon, dove Fernandéz ha dovuto accontentarsi di un posto di coda dopo essere uscito dalla contesa all’inizio della gara. Dimostrando il suo carattere, ha terminato la gara che ha cominciato in prima fila, ma ha sfortunatamente lasciato la pista a mani vuote per quanto riguarda i punti. Bo Bendsneyder ha terminato la sua gara più vicino alla zona punti, mostrando che è solo una questione di tempo prima che possa aggiungerne un po’ al suo conteggio.

AUGUSTOFERNANDEZ

PONS HP40

RISULTATO AD ARAGONA: P22
POSIZIONE IN CAMPIONATO: P3

“Prima di tutto, voglio scusarmi col team in quanto la caduta ad Aragona è stato un mio errore. È stato il primo che abbiamo commesso in gara quest’anno, e già sappiamo che queste sono cose che possono capitare. 

Non ne sono chiaramente felice, ma sicuramente questo ci renderà più forti. La battaglia per il titolo non sarà facile, ma ci sono ancora delle gare da disputare e possiamo ancora combattere. Quindi, non vedo l’ora di riniziare a combattere in testa in Thailandia”. 

BOBENDSNEYDER

NTS RW RACING GP

RISULTATO AD ARAGONA: P18
POSIZIONE IN CAMPIONATO: P25

“È un po’ quello che è capitato a Misano: questo non è il risultato che volevamo, né io, né il team. All’inizio della gara avevo poco grip, quindi non riuscivo a tenere il passo del gruppo. 

Dopo di quello, riuscivo ad aumentare ancora il ritmo e mantenerlo costante, sebbene non riuscivo più a chiudere il divario. Dobbiamo vedere cosa possiamo migliorare in termini di grip per fare meglio la prossima volta. Lo scorso anno ho fatto una buona gara in Thailandia, quindi vedrò di ripetermi”.

Fernandez at Aragon 1
Fernandez at Aragon 2
Fernandez at Aragon 3
Bendsneyder at Aragon 4
Bendsneyder at Aragon 5
Moto3 Logo

In molti modi, il GP di Aragona è stato un fine settimana che i nostri ragazzi della Moto3 vorrebbero dimenticare rapidamente, anche se con alcuni aspetti positivi che risplendono qua e là. Jaume Masià sfortunatamente è caduto e ha dovuto lasciare la pista per ricevere cure mediche, mentre il compagno di classe della Moto3, Lorenzo Dalla Porta, ha lottato per trovare la giusta configurazione durante un fine settimana che si è rivelato mutevole nelle circostanze tra le sessioni. Ad aggiungersi alla sfortuna, nel suo ultimo giro, ha superato i limiti della pista, il che significa che è stato retrocesso dal decimo all’undicesimo posto. Una nota positiva, arriva in Thailandia come leader del campionato, con qualcosa da dimostrare.

JAUMEMASIÀ

BESTER CAPITAL DUBAI

RISULTATO AD ARAGONA: DNF
POSIZIONE IN CAMPIONATO: P7

About this page

“È stata veramente una sfortuna cadere, ma ancora peggio che ho dovuto subire un intervento chirurgico per il mio infortunio. Volevo ottenere un buon risultato dopo aver terminato quarto a Misano, ma poi sono caduto.

Sto cercando di mettermi in forma prima dell’inizio del weekend in Thailandia, ma al momento non è ancora sicuro”.

LORENZODALLA PORTA

LEOPARD RACING

RISULTATO AD ARAGONA: P11
POSIZIONE IN CAMPIONATO: P1

About this page

“Cosa posso dire? Naturalmente, l’undicesima posizione, o la decima se si toglie la penalità, non è ciò che volevamo. Abbiamo faticato a trovare la giusta configurazione questo fine settimana e avevamo in mente alcuni cambiamenti per la gara, che speravamo di testare nel warmup. Con la sessione di warmup che si è svolta sul bagnato, abbiamo deciso di conservare la stessa configurazione delle prime sessioni. 

Non è stato ideale ma almeno sapevamo che potevamo avere una moto stabile. Quindi, ho spinto per ottenere il massimo risultato e ad Aragona questo ha significato arrivare undicesimo. In ogni caso, a volte ci sono questi weekend e stiamo già guardando avanti verso i flyaways, iniziando con la Thailandia dove arriviamo come leader di campionato”.

Dalla Porta at Aragon 1
Masia at Aragon 2
Masia at Aragon 3
Dalla Porta at Aragon 4
Dalla Porta at Aragon 5

Intro text

Highlights

Our Riders

I NOSTRI PILOTI
CONDIVIDONO LA FILOSOFIA REV’IT!

Come azienda, siamo famosi per scuotere l’ordine prestabilito. Sfidare lo status quo è nel nostro DNA, e i nostri piloti lo riflettono; ognuno di loro ha intrapreso strade differenti per divenire un pilota professionista.

Permetteteci di darvi un piccolo sguardo nella nostra classe del 2019.

RIMANI AGGIORNATO

REVIT_RACING


Assicurati di non perdere le interviste ai nostri piloti REV’IT! subito dopo il GP di Thailandia, proprio qui su questa pagina. Rimani aggiornato durante il weekend con le performance di tutti i nostri piloti REV’IT!, seguici su Instagram.

#REVITTHAIGP

Intro text

About this page