Spedizioni e resi gratuiti a partire da 99 €
4 mesi fa |

Il pilota REV’IT! Danilo Petrucci

REV’IT! Rider Danilo Petrucci

Uno Sguardo Al Passato, Uno Sguardo Al Futuro

Volevamo prenderci un momento per dare uno sguardo al passato, ma ancora di più per guardare a ciò che accadrà nella nuova stagione. Il nostro schieramento è più promettente che mai e siamo felici di mostrarti il mix di visi conosciuti e facce nuove mentre ti presentiamo Danilo Petrucci. 
MotoGP – Red Bull KTM Tech3 TeamIncontra Danilo

Nella vita, a volte ci si imbatte in persone che si vorrebbe tenere strette e dire: “Andrà tutto bene.” Si può dire che il #revitrider Danilo Petrucci ha avuto un bel po’ di alti e bassi durante la scorsa stagione. L’incertezza se un posto sarebbe stato disponibile per lui nel team ufficiale Ducati, le supposizioni, le opinioni degli altri e tutto il resto.

Ma è un combattente, ed è eccezionalmente positivo: non perde mai di vista il suo obiettivo o lascia mai vincere gli scettici. E non dimentica mai la ragione per cui ha iniziato a gareggiare: la passione.

Uno Sguardo Al Passato

Danilo racconta: “La stagione 2020 è stata molto dura. Abbiamo fatto una normale stagione di corse in pochi mesi. Era molto difficile capire anche la situazione globale del mondo, con questa crudele pandemia. Ducati ha deciso di avere due nuovi piloti prima dell’inizio della stagione, ma fortunatamente per noi, abbiamo subito trovato una moto più interessante. La situazione nel mio box non era la migliore. L’aggiunta di un nuovo pneumatico posteriore da parte di Michelin ha reso le cose ancora più difficili. La moto non è mai stata competitiva come in passato”.

Continua, “Di sicuro, Le Mans è stata una perla all’interno di una stagione grigia. Ho faticato a trovare un buon equilibrio della moto durante la stagione, ma sapevo già prima di Le Mans che avrei avuto una buona possibilità lì. Nella gara precedente a Barcellona, ho avuto una buona sensazione con la moto, ma avevamo notato una velocità massima troppo bassa in rettilineo. La gara a le Mans, con nessun rettilineo lungo, era una buona possibilità per noi. E così, la vittoria è arrivata. Sono stato contento di aver vinto una gara in testa in tutti i giri”.

Dire Addio Non È Mai Facile

A volte, viene l’ora di dire addio a qualcosa a te caro, perché senti che è giunto il momento di procedere. “La Ducati ha giocato un ruolo enorme nella mia carriera, è stata la mia prima moto di MotoGP”, spiega Danilo. “Iniziò nel 2015, come con REV’IT!, quindi già un bel po’ di tempo fa! Correre con una moto ufficiale è sempre stato il mio sogno.

“Nel 2019 riuscivo a vincere il mio primo GP in Italia, che era più di un sogno che si avverava. Purtroppo hanno iniziato a dubitare della mia velocità, così ho immediatamente sentito che non facevo più parte del team ufficiale. È stato duro dire addio, ma era anche necessario. Sarò per sempre grato alla Ducati, ma ora è il momento di godermi una nuova parte della mia carriera. Una parte più arancione!”

Uno Sguardo Al Futuro

Quando parla della mossa di passare alla marca austriaca, Danilo dice: “Andare alla KTM era un altro passo che volevo compiere. È una casa grandiosa e mi hanno subito mostrato volontà di lavorare assieme. Stavo pensando a KTM già da molti anni, perché so quanto sono forti, e sono stati così veloci nel sviluppare la moto. Sono molto curioso di provare una moto differente dopo molti anni, così non vedo veramente l’ora che inizi la stagione 2021. Darò tutto me stesso, come sempre”.

Year-Round Training

In vista della stagione 2021, Danilo non è rimasto fermo a sognare il futuro. È stato occupato ad allenarsi. “La guida in fuoristrada è sempre stata una mia grande passione e una buona maniera di allenarsi per la MotoGP”, spiega. “In dicembre, ho partecipato in un vero rally in Sardegna. Volevo capire di più come i piloti possono orientarsi attraverso montagne e sentieri. La prima giornata ho addirittura vinto, che è stata una sorpresa anche per me! Poi, iniziando dalla prima posizione il giorno seguente, è stata più dura perché ho dovuto orientarmi, e non avevo alcun aiuto dalle tracce dei piloti precedenti sul terreno”.

Naturalmente, pensiamo che sarebbe fantastico vedere Petrux correre indossando il nostro abbigliamento Adventure Off-Road in futuro. È qualcosa che possiamo sognare? “Mi piacerebbe partecipare in rally più difficili e poi andare a correre alla Dakar”, spiega. “È molto pericolosa perché puoi percorrere molti chilometri senza sapere cosa ci sia dietro l’angolo, ed in più ad alta velocità. Per ora è meglio concentrarsi sulla MotoGP, poi credo che passerò ai rally”.

Sembra che qualcuno si stesse già immaginando lì: Danilo ha infatti terminato la nostra chiacchierata con: “Sviluppiamo insieme anche qualche nuovo prodotto REV’IT! Adventure!”

Seguici Per Altre News!

Non dimenticare di seguire il nostro account Instagram REV’IT! Racing, così non mancherai mai un aggiornamento con gare, piloti e tutto il resto relativo alla velocità.